Fare un bel viaggio on the road, senza una meta ben precisa, visitare tutti i luoghi che si desidera senza dar preavviso, senza dover necessariamente averlo pianificato.. insomma, la vita.
Tuttavia, per quanto possa sembrare semplice e selvaggio, per effettuare un viaggio oh the road occorrono rispettare delle regole ben precise.
Programmare le necessità del viaggio e fare in modo di non trovarsi totalmente alla sprovvista.
On the road vuol dire letteralmente vivere la strada, avere il brivido di svegliarsi al mattino e decidere quale sarà la prossima meta. Significa però avere tutto il necessario per accamparsi, per alloggiare nel primo motel utile, per muoversi con facilità in strade sperdute.

Vediamo quindi cosa portare per un viaggio on the road perfetto.

Cartina alla mano

cartina geografica

Per iniziare il tuo tour on the road sarà necessario munirsi innanzitutto di una cartina geografica.
Se avete intenzione di restare solo in italia andrà benissimo la cartina italiana e basta, se invece pensate di spostarvi anche all’estero prendete la cartina geografica della nazione che intendete visitare.
Ovviamente, se andate all’estero oltre alla cartina noi vi suggeriamo anche un libricino con le frasi chiavi in lingua straniera da dover affrontare.
Fate un punto sulla posizione di partenza, decidete la prima tappa e via lontano. Mi raccomando, se mentre vi avviate verso la vostra prima meta scoprite piccoli borghi, non esitate a fermarvi e visitarli. Il bello dei viaggi on the road è l’improvvisazione.

La scelta della macchina

La scelta della macchina in un viaggio on the road è fondamentale. E’ l’unico mezzo a vostra disposizione.
E’ la vostra vera compagna di viaggio, di avventure. Senza l’auto adeguata il viaggio sarà un vero fallimento. Potrebbe costarvi tantissimo ed essere anche scomodo.
La prima decisione da prendere è la seguente: La mia auto è buona per questa avventura o conviene noleggiarne una diversa?
Per rispondere a questo domanda dovrete valutare vari elementi. Innanzitutto dovrete considerate il numero di viaggiatori. Più alto è il numero di passeggeri e più grande dovrà essere la macchina.
Poi dovete considerate la comodità dei sedili. Considerata che in un viaggio on the road passerete tantissime ore in macchina, quindi, sceglietene una comoda.
Il bagagliaio. Questo deve essere necessariamente grande. In grado di contenere le attrezzature necessarie a questa nuova esperienza.
Il consumo medio. Altro tassello importante per la scelta della macchina è il calcolo del consumo medio della benzina. Se prendete un macchina che consuma tanto il vostro viaggio sarà composto per metà dal costo del carburante. Quindi, grande, comoda e che consumi poco.

L’attrezzatura per l’accampamento

campeggio

In ogni viaggio on the road che si rispetti, occorrerà passare una notte in tenda. Magari un luogo sperduto nel mondo, o in un bosco, o in prossimità di un lago. Accamparsi per guardar le stelle lontano dalla città è una delle esperienza più belle di un viaggio on the road . Per questo motivo non dovrete farvi trovare impreparati. Se trovate un posto da favole dove passare il resto della giornata e la notte, dovrete poterlo fare senza problemi. Non perdete il bello di questa avventura.
Quindi, attrezzatura da campeggio sempre presente nel bagagliaio. Se siete un numero elevato di passeggeri cercate di fare il carico intelligente. Invece di prendere una tenda a persona, prendete una tenda di gruppo così da risparmiare il posto nel bagagliaio e passare la notte in compagnia. Per quanto riguarda la cucina da campeggio prendete solo una in comune. Sarà bello anche preparare il pasto tutti insieme, magari in compagnia di qualche nuovo amico conosciuto per caso sul posto.
Ricordate anche il carica batteria del vostro telefono. In alcune situazioni il cellulare potrebbe essere necessario.

Borsa frigo

La borsa frigo sarà indispensabile per il vostro viaggio on the road. All’interno dovrete mettere tante bottiglie d’acqua e qualche cibo a lunga conservazione. I ghiacci li potrete rinfrescare in ogni piccolo paese che visiterete. Magari scendete a fare amicizia con la gente del luogo, fermatevi a pranzo in una trattoria e chiedete loro di mettervi in ghiacciaia i ghiacci della borsa frigo.
Ricordate, qualunque cosa accadrà durante il viaggio on the road, dovrete sempre avere a disposizione dell’acqua.
Magari dovrete attendere a lungo il carro attrezzi, o vi ritroverete sotto un caldo afoso. Insomma, mai dimenticare la borsa frigo con l’acqua.. e prechè no! Anche un paio di birre.

GPS sempre attivo

Quando noleggiata la macchina, chiedete anche il GPS. Oltre ad essere perennemente localizzati durante il vostro viaggio on the road, vi aiuterà a cercare rapidamente i luoghi che vorrete visitare. Può succedere molto spesso di perdersi in posti meravigliosi ma, altre volte invece, ci si perde in luoghi dove non si vorrebbe essere. Quindi il gps può aiutarvi a ritrovare la strada da percorrere per raggiungere velocemente la vostra destinazione desiderata.

Itinerario

Si è vero, on the rad significa brivido di avventura ma, l’avventura fatela mentre raggiungete una destinazione bene precisa.
Decidete dove dovrà terminare il vostro viaggio iniziale, considerate le stazioni di servizio utili, prenotate in anticipo gli ostelli dove volete riposare e cercate di rispettare, per quanto possibile, questo itinerario.
E’ bello non sapere dove si è diretti ma, per evitare spiacevoli inconvenienti, è sempre utile cercare di capire dove si vuole andare e che tipo di percorso fare.

Compagno di viaggio

La scelta dei compagni di viaggio è una scelta molto delicata. Il compagno di viaggio, così come il compagno di banco o il compagno di vita possono rendere la tua avventura assolutamente indimenticabile o, se la scelta fatta non è appropriata, possono rendere il vostro viaggio un vero incubo.
La scelta dei compagni di viaggio deve essere una scelta ben ponderata. Dovete scegliere innanzitutto persone in grado di sapersi adattare in ogni tipo di situazione. Perchè in un viaggio così può capitarvi seriamente ogni tipo di situazione. Poi deve essere solare, geniale e deve saper rispettare le usanze dei luoghi che decidete di vedere.
Attenzione alle amicizie storiche. Se ritenete che non siano pronti per un viaggio del genere evitate di partirci insieme. Rovinerete il viaggio e l’avventura.
Portate con voi persone autonome. Siete i loro compagni di viaggio non i loro genitori.

Gestisci la benzina

benzina

Altro tassello fondamentale è quello della gestione della benzina. In un viaggio on the road non può assolutamente essere sottovalutata la lancetta del carburante. Il carburante è l’elemento essenziale del tuo viaggio. Tenete sotto controllo costantemente il carburante rimanente e, quando pianificate il viaggio, assicuratevi la presenza di una stazione di rifornimento almeno ogni 100 km in modo da essere sicuri di non rimanere mai a secco.
Evitate di fare troppi km con la riserva. Quella dovete lasciarla a disposizione solo per i casi limite. Cerca di mantenere il carburante sempre pieno almeno per metà serbatoio in modo da non perdere nemmeno un minuto di questa tua strepitosa avventura.

La giusta musica

La colonna sonora del vostro viaggio deve essere scelta insieme a tutti i vostri compagni di avventura.
Suggeriamo un misto tra canzoni rilassanti, per quando arriva la sera, e canzoni che facciano salire l’adrenalina per i momenti più esaltanti del vostro viaggio.
Cercate di variare anche con i temi musicali, scegliete con cura tutte le canzoni della playlist che decidete di utilizzare.
Una bella canzone può esaltare un bel momento. Donargli magia. Renderlo unico.
Quindi, non rovinate il vostro viaggio a causa di una canzone sbagliata.

Un gruzzoletto di soldi contanti

L’uso delle carte di credito e carte bancomat è decisamente più sicuro, utile e comodo dei contanti ma, vi potrete ritrovare in situazioni in cui avrete necessariamente bisogno del contante.
Ad esempio in presenza di un mercatino vintage dove le bancarelle potrebbero non essere connesse ad internet e quindi non garantire l’uso del pos. Oppure potrete trovarvi a fare rifornimento in una stazione di servizio che accetta solo contanti. Insomma, i contanti in un viaggio dedito all’avventura non possono assolutamente mancare.
Sicuramente vi suggeriamo di avere con voi solo una piccola parte del vostro budget del viaggio ma, non partite privi di soldi contanti.

Adesso che avete a disposizione questi 10 consigli su cosa fare per un viaggio “on the road” non potrete più avevre alcuna esitazione per partire.

Ricordatevi di farci sapere nei commenti quale di questi consigli avete utilizzato e come vi siete trovati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here