Le uova di pasqua sono il simbolo tipico di pasqua, il dolce preferito da grandi e bambini. Nel periodo pasquale spesso ci si ritrova invasi da questo fantastico dolce e, finita la festa, non si sa come fare a consumare le uova di pasqua avanzate.

Puntualmente ci si domanda cosa fare con le uova di pasqua avanzate. Ed eccoci qui a suggerirvi 10 nuovi riutilizzi delle uova pasquali

Ecco a voi 10 idee su cosa fare con le uova di pasqua avanzate.

Scaglie di cioccolato

scaglie di cioccolato

Il primo suggerimento che vi diamo è quello di creare delle scaglie di cioccolato che potrete utilizzare in un momento futuro per decorare le vostre torte, le vostre cioccolate o per qualunque cosa vogliate.


Ricreare le scaglie di cioccolato è veramente un gioco da ragazzi.


Prendete le uova, scartatele e riciclate correttamente il packaging.
Mettete le uova all’interno di un mixer e tritatele grossolanamente. Quando avrete finito di tritare le uova mettetelo all’interno di una busta porta alimenti riutilizzabile (in questo modo limiterete anche l’accumulo di spazzatura quando le scaglie finiranno).

Se non avete un mixer potete creare le scaglie mettendo le uova nella busta porta alimenti e colpirle con un matterello in modo da creare le scaglie.

Conservate in luogo asciutto e, in caso di caldo stagionale, all’interno del frigoifero.

Biscotti per la colazione con scaglie di cioccolato (Cookies)

cookies

Un grande classico con la cioccolata delle uova di pasqua avanzate sono i cookies al cioccolato.

Prepararli è molto semplice, per circa venti biscotti avrete bisogno di:

  • 460 g di farina 00
  • 250 g di zucchero semolato
  • 2 uova
  • 260 g di burro
  • 4 cucchiai di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 200 g di scaglie di cioccolato
  • 200 g di crema spalmabile al cioccolato

Una volta procurati tutti gli ingredienti siamo pronti ad iniziare la preparazione dei biscotti.


Mettete nella ciotola di una planetaria la farina con il burro tagliato a cubetti e iniziate a lavorare con il gancio a foglia fino a rendere l’impasto farinoso. Successivamente, mettete il gancio a spirale aggiungete un uovo, il lievito, lo zucchero e la vanillina e iniziate ad impastare. Unite poi l’altro uovo e continuate ad impastare.


Ora unite le scaglie di cioccolato dell’uovo di pasqua (lasciandone da parte un poco per la decorazione finale). Formate una palla omogenea e mettete a riposare in frigo per circa 1 ora coperta con della pellicola.

Trascorsa 1 ora prendete l’impasto, riponetelo su di un foglio di cara da forno infarinato e stendete l’impasto con l’aiuto di matterello. Dovrete ricreare un rettangolo 30×20, se l’impasto è troppo dividetelo in due parti.


Stendete la crema al cioccolato su l’intero rettangolo, arrotolate la pasta dal lato lungo e riponete i rotoli su una teglia ricoperta con della carta forno.
Ora cospargete con le scaglie di cioccolato che avete precedentemente messo da parte e premetele bene sulla superficie del rotolo.
Infornate con forno statico a 200° per 25-30 minuti.
Sfornate e tagliate immediatamente i rotoli a piccole rondelle. Lasciate raffreddare e godetevi i vostri biscotti croccanti.

Per preparare i biscotti al cioccolato potete scegliere di impastare a mano, oppure, per rendervi la vita più semplice, potete decidere di farvi aiutare da una classica impastatrice.

Noi suggeriamo l’impastatrice Camic, oltre ad essere super efficiente è anche molto bella esteticamente. In questo modo se non potete conservarla sarà un bel pezzo di arredamento in cucina. Con un prezzo modico potete avere un buon elettrodomestico professionale.

Plumcake al cioccolato

Un’ottima soluzione alternativa per riciclare le uova di pasqua avanzate potrebbe essere quello di preparare un plumcake con cuore dolce per la colazione. i I vostri bambini ne saranno entusiasti.
Per preparare questo fantastico plumcake al cioccolato vi occorrono:

  • 400 g di farina tipo 00
  • una bustina di lievito per dolci
  • 250 g di zucchero
  • 250 g di burro
  • 300 ml di latte intero
  • 4 uova
  • 2 g di sale
  • 80 g di cioccolato delle uova di pasqua avanzate.

Ricordate che tutti gli ingredienti devono essere utilizzati a temperatura ambiente pertanto, se avete tutti gli ingredienti nel frigorifero, ricordate di tirarli fuori almeno 20 minuti prima dell’inizio della lavorazione.


Mettete nella ciotola di una plantaria 125 g di zucchero con il burro tagliato a quadroni fino e montate fino a quando non darà vita ad un composto bianco e spumoso. Fate montare il tutto per altri 3 minuti.


Continuate a montare e nel mentre aggiungete poi le uova, una alla volta. Quando il primo uovo sarà assorbito aggiungete l’altro.
In una terrina a parte setacciare la farina con il lievito e il sale (un pizzico) e aggiungeteli all’impasto di uova e zucchero alternandolo con il latte.


Mettete da parte circa 400 g d’impasto, prendete le scaglie di cioccolato e unitele all’impasto tolto.
Amalgamate bene il tutto fino a quanto l’impasto non diventerà di colore marrone.

Prendete ora uno stampo da plumcake e foderatelo con della carta forno. Mettete poi l’impasto “bianco” all’interno dello stampo e al centro versate l’impasto con il cioccolato.
Infornate a 200° per i primi 10 minuti, poi a 180° per altri 30 minuti circa. Lasciare intiepidire e servire quando sarà raffreddato.

Anche per preparare il pumcake, come per i biscotti, potete scegliere di impastare a mano, oppure, per rendervi la vita più semplice, potete decidere di farvi aiutare da una classica impastatrice.

Barrette energetiche

barrette

Altro metodo di riciclo delle uova di pasqua avanzate potrebbe essere quello di preparare delle barrette al cioccolato con riso soffiato.
Ottime per la colazione o per uno spuntino dopo una intensa attività fisica, saranno amate da adulti e bambini. Non temete, sono anche molto semplici da preparare.

Gli ingredienti necessari sono semplicemente:

  • 100 g di riso soffiato
  • 180 g di cioccolato delle uova di pasqua avanzate
  • 20 g di burro

Sciogliete il cioccolato insieme al burro a bagnomaria (mettete un tegame più piccolo all’interno di un pentolino più grande con l’acqua, portate a bollore e mettete il cioccolato da sciogliere all’interno del tegame).
Unite poi il riso soffiato e mischiate tutto insieme.
In una teglia stendete un foglio di carta forno e, con l’aiuto di una spatola in silicone stendeteci sopra il composto facendo attenzione a creare uno strato di 3/4 cm.
Riponete il tutto in frigo per almeno 2 ore. Tagliate poi le barrette e utilizzarle come credete.

Tiramisù .. ma nell’uovo

tiramisù nell'uovo

Il tiramisù è un dolce e prodotto agroalimentare tradizionale diffuso in tutto il territorio italiano, le cui origini sono dibattute e attribuite soprattutto al Veneto e al Friuli-Venezia Giulia.
Amato da grandi e Bambini in tutte le sue forme ma, immaginate ora di servirlo non già in un piatto o in un bicchiere ma, all’interno dell’uovo di pasqua.!

Quello di cui avrete bisogno è:

  • 1 uovo pasquale da 150 g
  • 250 g di mascarpone
  • 3 tuorli
  • 250 ml di panna fresca
  • 80 g di zucchero semolato
  • 10 savoiardi
  • 2 tazzine di caffè
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • cacao amaro in polvere
  • decorazioni a piacere

Mettete il mascarpone all’interno di una ciotola della planetaria e con la frusta iniziate a lavorarlo. Aggiungete poi i tuorli e 40g di zucchero. Lavorate bene il tutto e mettete da parte.


Preparate la classica moka del caffè che dovrete poi zuccherare.

Stendete la crema di mascarpone all’interno dell’uovo e create degli strati con i savoiardi inzuppati nel caffè. Un poco di mascarpone alla base, poi i savoiardi inzuppati, poi ancora mascarpone e così via come il classico tiramisù.

Esattamente come un normale tiramisù.

La novità sta nel fatto che il dolce verrà composto nella metà dell’uovo.
Alla fine date una spruzzata di cacao in superficie e decorate a piacere.
Per tenerlo ben saldo al piatto dovete sciogliere un poco di cioccolato a bagnomaria o nel forno a microonde ed usarlo come dello stucco a contatto con un piatto. Mettete in frigo per qualche ora ed il gioco è fatto.

Cioccolata calda

cioccolata calda

Come si può rinunciare ad una bella tazza di cioccolata calda con tanta panna montata sopra?!
Alzi la mano chi nel periodo invernale, o almeno nel periodo di natale, non abbia desiderato almeno una volta una tazza di cioccolata calda da gustare di fronte alla propria tv.

Se, tuttavia, volete una tazza di cioccolata anche nella stagione estiva, questo non vi costringe necessariamente a rinunciarci. Potete prepararla e lasciarla raffreddare un pò.

Allora, per una bella tazza di cioccolata calda, avrete bisogno di:

  • 300 ml di latte
  • 120 g di cioccolato fondente (anche al latte andrà bene) delle uova avanzate
  • 60 g di zucchero

Innanzitutto occorre scegliere come preparare la vostra cioccolata calda:

con il forno a microonde o se con il classico bagnomaria.

Se volete optare il per il metodo “bagnomaria” dovete sciogliere il cioccolato direttamente con lo zucchero e il latte mettendo il tutto in un tegame più piccolo all’interno di un pentolino con l’acqua più grande.
Portate a bollore e mettete il cioccolato da sciogliere all’interno del tegame mescolando di tanto in tanto e, quando sarà sciolto, unitelo al latte e lo zucchero all’interno del tegamino e girate energicamente.
Aggiungete la panna e le scaglie di cioccolato e gustate.

Se invece avete a disposizione un forno a microonde fate sciogliere il cioccolato per 3 minuti a 6”Watt.
A parte poi, in un pentolino scaldate il latte con lo zucchero, unitelo al cioccolato e mescolate energicamente per pochi minuti et voilà!
Aggiungete poi la panna montata e le scaglie di cioccolato.


Esistono molti forni a microonde in offerta su Amazon. Noi suggeriamo il Candy ‎CMXG 20DS, con meno di 100 euro avrai un ottimo forno a microonde.

Crema al cioccolato

crema al cioccolato

La crema al cioccolato è un grande classico, spalmata sulle fette biscottate, o sul pane, o come copertura o condimento dei vostri dolci.
Per i più golosi anche da mangiare con l’aiuto di un cucchiaino.


Per preparare la crema al cioccolate avrete bisogno di:

  • 120 g di cioccolato al latte (ricavato dalle uova)
  • 30 g di cioccolato fondente (ricavato dalle uovoa)
  • 70 ml di latte
  • 30 g di zucchero a velo
  • 15 ml di olio di semi
  • un pizzico di sale

Preparare la crema al cioccolato è molto semplice.
Prendete un pentolino e mettetelo sul fornello acceso con fiamma bassa.
Mettete all’interno il latto, l’olio, lo zucchero a velo e il sale.
Aggiungete poi il cioccolato delle uova di pasqua fatto a pezzi irregolari.
Mescolate il tutto fino a quando il cioccolato non si sarà sciolto e avrà l’apparenza di una crema.


Spegnete il fuoco e lasciate riposare per qualche minuto.


Trascorsi un paio di minuti travasate il composto in un vasetto di vetro precedentemente sterilizzato (con immersione a bagnomaria o con l’aiuto di un forno a microonde).

Chiudete e poi capovolgete il vasetto per creare il sottovuoto. Una volta aperta può essere conservata in frigo per 1 settimana al massimo.

E’ molto importante sterilizzare il vasetto prima del suo utilizzo come sottovuoto per la vostra crema al cioccolato. Per questo motivo suggeriamo l’utilizzo di un forno a microonde che, con le sue alte temperature, possa sterilizzare il vostro vasetto.

Salame al cioccolato

salame al cioccolato

Altra idea molto originale è quella di preparare il salame al cioccolato con le uova di pasqua avanzate.


Molto semplice da preparare, infatti avrete bisogno solo di:

  • 350/400 g di biscotti secchi
  • 150 g di cioccolato ricavato dalle uova di pasqua
  • 100 g di zucchero
  • 150 g di burro
  • 2 uova
  • zucchero a velo (facoltativo)

Per preparare il salame al cioccolato iniziate col lo sbriciolare il biscotti con l’aiuto di un mixer e riporli all’interno di una terrina. Lasciateli poi da parte.


Sciogliete il cioccolato a bagnomaria con nel forno a microonde e tenetelo da parte.


Mettete all’interno di una ciotola da planetaria il burro con lo zucchero, le uova e il cioccolato oramai intiepidito e con l’aiuto del gancio a frusta amalgamate fino a quando non si formerà un composto liscio e omogeneo.


Versate il contenuto nella terrina aggiungendo i biscotti sbriciolati e continuate ad amalgamare il tutto.


L’impasto è ora pronto pronto.


Versatelo in un foglio di carta forno e, per dagli la forma di un salame rigiratelo su se stesso dal lato lungo.


Mettetelo in frigo per qualche ora.
Quando sarà solido potete servirlo con una spruzzata di zucchero a velo e con un buon caffè al suo fianco.

Aquilone con il packaging dell’uovo di pasqua

aquilone

Dell’uovo di pasqua non si butta via nulla e si ricicla tutto. Non solo grazie al suo dolce sapore, ma anche grazie al suo packaging i bambini potranno essere felici.
Felici quando lo riceveranno, quando mangeranno la cioccolata e quando, insieme ad un adulto, costruiranno un aquilone con il packaging dell’uovo.

Quello di cui avrete bisogno è:

  • L’involucro dell’uovo
  • due canne di bambù (rametti per i più creativi)
  • Spago arrotolato su di un pezzo di legno
  • scotch

Allora per prima cosa dovrete scartare l’uovo di pasqua e utilizzare il cioccolato in uno dei modi che vi abbiamo descritto sopra o mangiarlo (decidete voi).


Dopo prendete le canne di bambù ed incrociatele nel centro formando la croce con l’aiuto dello spago. Rigiratelo tante volte in modo da creare un punto saldo.


Lo spago dovrà poi ricadere in basso per poterlo comandare in volo con l’aiuto di un pezzo di legno.


Ora prendete l’involucro dell’uovo, fissate bene le canne di bambù alla carta dell’uovo con lo scotch in modo da creare la forma di un rombo. Prendete il vostro aquilone, correte e lanciatelo in volo.
Una giornata di vento sarà favorevole al raggiungimento dello scopo.

Conserva il cioccolato

Se le uova di pasqua non sono in numero eccessivo potete decidere conservare il cioccolato delle uova per creare dolci o cioccolate calde in futuro.

Per cercare di risparmiare spazio nelle vostre dispense vi consigliamo di eliminare il packaging delle uova e riciclarlo con la dovuta cautela. Potete fare un aquilone oppure smaltirlo come indicato sulla confezione. Carta, plastica e indifferenziata. Riciclare correttamente dovrà essere sempre nella vostra mente se vogliamo aiutare il nostro pianeta.

Successivamente rompete le uova, ricreate dei pezzetti di cioccolato e riponeteli all’interno di una vaschetta porta alimenti.
Così facendo risparmierete spazio nella vostra dispensa e avrete il cioccolato sempre a vostra disposizione. Nelle stagioni più calde spostate il cioccolato dalla dispensa al frigo.

Benissimo, ora che avete a disposizione questi 10 consigli su cosa fare con le uova di pasqua avanzate non dovrete più preoccuparvi di come riutilizzarle senza sprecarle.

Fateci sapere nei commenti quali di questi consigli avete utilizzato e come vi siete trovati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here