Nei tempi moderni conoscere le lingue è fondamentale per avere una crescita completa e una prospettiva futura più ampia.

Non esiste posto di lavoro che non pretenda la conoscenza, seppur minima, delle lingue per poter lavorare.
Le lingue oltretutto sono indispensabili per viaggiare e conoscere il mondo così da avere la possibilità di parlare con le persone provenienti da qualunque parte del globo.

Insomma, ad oggi nessuno può permettersi il lusso di non conoscere le lingue. Impararle da piccoli è un’ottima idea perché i bambini sono come spugne che assorbono tutto ciò che gli si insegna ma, come fare?

Ecco a voi 10 consigli su come insegnare le lingue ai bambini.

Studiare giocando

Il metodo più diffuso per insegnare le lingue ai bambini è sicuramente quello di farlo mentre si gioca.
Individuate un gioco da fare insieme a loro e, livello dopo livello aggiungete delle parole in una lingua scelta da voi. In questo modo il bambino continuerà a giocare assimilando le parole e comprendendo il loro significato grazie al gioco.

Lui giocherà e quindi non gli sembrerà di star studiando qualcosa di nuovo e per questo motivo, sarà più motivato ad imparare le nuove parole per poter andare avanti nel gioco.

Guardare i cartoni interattivi

I bambini potrebbero guardare i cartoni animati anche per tutto il giorno e allora, perché non approfittarne e utilizzare proprio i cartoni animati per insegnargli le lingue?

Esistono molti cartoni animati interattivi che aiutano il bambino a ripetere insieme ai personaggi determinate frasi in modo da insegnare ai bambini le lingue.
I bambini non si accorgeranno nemmeno che, mentre stanno guardano i cartoni animati in realtà stanno imparando anche una nuova lingua.

Parlate tanto con i bambini

Come abbiamo detto prima, i bambini sono delle spugne e quindi è necessario parlare tanto con loro e cercare anche di inserire di mini dialoghi in lingua da fare insieme.

E’ importante che i vostri bambini imparino a parlare le lingue parlando una persona di loro fiducia quindi mettetevi in terra con loro e parlate parlate parlate.. ogni tanto inserite dei piccoli dialoghi in lingua straniera e vedrete come i vostri bambini assorbiranno tutto da voi.

Routine

Dovete creare una routine con i bambini per insegnare loro le lingue. Quindi scegliete un giorno alla settimana in cui bisogna dedicarsi all’inglese e seguitelo sempre.
Potete giocare in questo giorno scelto dal cibo al dialogo ai cartoni, l’importante è che i bambini, in questo giorno scelto da voi, si dedichino interamente allo studio delle lingue.

Canzoni e Filastrocche

Inventare delle canzoncine e filastrocche insieme ai bambini è un metodo facile e divertente per imparare nuove parole in lingua straniera. Magari se riuscissimo anche ad unire alcuni movimenti del corpo per simulare le parole usate nelle canzoni o filastrocche in lingua cosicché i bambini possano accostare la canzone/filastrocca ad un movimento e memorizzare perfettamente il suo significato.
In questo modo i bambini saranno talmente tanto impegnati ad imparare la filastrocca/canzone che non si renderanno nemmeno conto che stanno imparando una nuova lingua.

Ipad

bambini e ipad

Nel terzo millennio non si può di certo fare a meno della tecnologia per insegnare le lingue ai vostri bambini. In realtà non possiamo fare a meno della tecnologia orami per nulla.

Oramai tutti i bambini sono perfettamente in grado di utilizzare un Ipad senza troppe spiegazioni da parte di noi adulti. Tuttavia, sono disponili numerose app che permetto ai bambini di imparare l’inglese divertendosi allo stesso tempo. App per colorare e imparare i nomi dei colori. App per giocare e imparare alcuni vocaboli specifici.. Insomma, nell’era della tecnologia è veramente possibile imparare a fare tutto con un Ipad.

Bambini felici e genitori soddisfatti del loro apprendimento. Anzi, grazie all’ipad studieranno contemporaneamente le lingue e l’informatica.

Frasario personale

Aiutate i vostri bambini creare il loro primo frasario personale. Ogni volta che inserirete una frase, un vocabolo, una piccola espressione o modo di dire in lingua, colori, vestici, cibi e molto altro, fate scrivere le nuove scoperte sul loro frasario personale.

Sarà come avere un vocabolario con tutto ciò che hanno imparato sempre a portata di mano. Potranno consigliarlo quando vorranno e, inoltre, scrivere quello che si impara è un ottimo modo per perfezionare la scrittura e imprimere nella testa tutto ciò che si impara.

Fiabe illustrate

Si sa, i bambini amano le fiabe e soprattutto adorano giocare ed imparare con i personaggi principali.
Il miglior modo che voi avete di insegnare l’inglese ai bambini e lasciar loro leggere le fiabe è quello di unire le due cose.
Scegliete un libro di fiabe in lingua, possibilmente con le immagini in modo che i bambini possano abbinare le parole imparate ad un determinato momento della fiaba. In questo modo impareranno insieme ai loro eroi.

Viaggiate insieme a loro

Si sà, viaggiare apre la mente, ci riempie l’anima poter mescolare la nostra cultura con le altre e, per poterlo fare occorre necessariamente conoscere le lingue. In questo modo, viaggiare sarà diverso, potremmo parlare con gli indigeni del luogo, domandare, confrontarci, ascoltare..

E se per noi adulti viaggiare è fondamentale per imparare una lingua, immaginatevi quanto possa esserlo per un bambino. Portatelo con voi nei vostri viaggi, insegnateli a chiedere le informazioni, le indicazioni stradali o semplicemente una bottiglietta d’acqua e stimolatelo ad attuare quanto imparato. Entrate insieme al bambino nel bar e fate chiedere a lui ciò che vi occorre. In questo modo lui sarà soddisfatto di aver dialogato in una lingua diversa dalla sua e sarà per questo stimolato ad apprendere nuove parole.

Pigiama party in lingua

In tutti i migliori corsi di lingua vi insegneranno che la conversazione è il miglior metodo per apprendere il linguaggio costante. Quindi, perché non attuarlo anche con i bambini?
Organizzate un pigiama party con i suoi amici, ma non sarà un normale pigiama party.. sarà un party in lingua! Esatto, scegliete una lingua da parlare per tutta la durata della festa e fate in modo che per quella serata si parli solo in lingua.
Loro saranno felici di restare svegli tutta la notte e contemporaneamente miglioreranno la loro lingua.

Dunque, adesso che avete a disposizione questi 10 consigli su cosa fare per insegnare le lingue ai bambini non avete più scuse per rendere i vostri piccoli dei veri e propri poliglotti. Buona lezione e buon divertimento.

Come sempre, non dimenticate di farci sapere nei commenti quale di questi consigli avete utilizzato per insegnare ai vostri bambini le lingue e come vi siete trovati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here