Nel mondo moderno è sempre più difficile riuscire a trovare del tempo per se stessi. Siamo immersi in una continua lotte con il tempo. Arriva puntuale a lavoro, porta i bambini a scuola, poi portali a fare sport, fai la spesa, la lavatrice, cucina, lava, stira… e del tempo per noi?.. Dovremmo imparare a rispettare di più noi stessi partendo dalla cura del nostro benessere prima mentale e poi fisico.

La meditazione spesso viene intesa come una sorta di “perdita di tempo”, ignorando il fatto che proprio grazie alla meditazione la nostra mente raggiungere gradualmente un livello superiore di consapevolezza e calma interiore. La meditazione è una pratica antica, che se praticata regolarmente, puoi controllare le tue emozioni, migliorare la concentrazione, alleviare lo stress e persino entrare in maggiore sintonia con le persone che ti circondano.

Con la pratica, sarai in grado di ottenere un senso di tranquillità e pace mentale indipendentemente da quello che succede attorno a te. Dedicati del tempo, te lo meriti. Bastano anche solo 5 minuti al giorno.

Non sai come praticare la meditazione..? Niente paura. Ecco 10 cose da fare per imparare a meditare.

Trova il TUO luogo ideale

Il primo passo da fare per imparare a meditare è quello di trovare il proprio luogo ideale. Un posto che ti aiuti a sentirti a tuo agio. Un luogo lontano dal caos giornaliero, lontano dal disordine.
Ti suggeriamo di trovare un posto abbastanza arieggiato così da favorire la tua respirazione.

Può essere il tuo salone in casa, un balcone, un terrazzo, un parco… Quello che preferisci.
Se hai la fortuna di vivere in una casa con il giardino ti suggeriamo di trovare il tuo albero di fiducia e metterti a meditare all’ombra delle su foglie.

Una volta deciso il TUO posto ideale, passa al punto successivo.

Mettiti comodo e decidi quanto tempo vuoi dedicarti

Dopo aver deciso il TUO luogo di meditazione, devi procurarti l’occorrente per iniziale a meditare.

Per prima cosa avrai bisogno di un tuo tappetino da yoga. In questo modo avrai la comodità che serve per rilassarti e dedicare tutta la pratica a te stessa. Ci sono veramente tanti tappetini in commercio, noi ti suggeriamo il tappetino da yoga così che tu possa fare affidamento sulla giusta consistenza e, perchè no, provare anche qualche posizione a tempo perso.

Dopo aver scelto con cura il tuo tappetino, ti suggeriamo di indossare dell’abbigliamento comodo. L’abbigliamento corretto ti aiuterà a tenere la corretta posizione senza troppe difficoltà.

Se sei donna via i tacchi, vestiti aderenti o capelli troppo tirati. Scogli i tuoi capelli e indossa un bello ma comodo completo sportivo.
Se sei un uomo allora togli la cravatta, la camicia, le scarpe scomode e i pantaloni troppo stretti in pancia. Dedicati del relax in abiti informali.

Ovviamente la distinzione di cui sopra è fatta solo per strapparvi un sorriso. Ma, sia che sia donne, uomini, nonBinario o quello che più vi fa sentire a proprio agio.. spogliatevi degli abiti formali, quelli che decidete di indossare ogni giorno e dedicatevi alla meditazione in abiti comodi.

In ultimo, ma non per importanza, assicuratevi di avere una candela profumata. La giusta fragranza di relax e freschezza. Non deve essere troppo forte, deve essere un gusto delicato. Qualcosa che accompagni il vostro olfatto nella meditazione.

Allunga bene i muscoli prima di iniziare

Dopo esservi procurato l’occorrente. Stendete il tappetino, accendete la candela e stendete bene i muscoli prima di iniziare.
Allungate bene la schiena prima verso l’alto e poi verso i vostri piedi. Poi passate. a sciogliere il collo, le gambe, le braccia e in fine, ma non per importanza, la vostra schiena.

E’ importante sciogliere bene i muscoli così da riuscire a rilassare il corpo prima della mente.

Siediti con la colonna vertebrale dritta

Dopo aver allungato e riscaldato per bene i vostri muscoli sedetevi sul tappetino.

La posizione ideale sarebbe con le gambe incrociate e la schiena ben dritta. Se avete difficoltà a stare seduti aiutatevi con dei blocchi per lo yoga da posizionare sotto i glutei.
se ancora non riuscite, stendetevi.

Le mani poggiatele sulle vostre ginocchia – se siete stesi lungo i fianchi – aperte oppure congiungendo indice e pollice.
Rilassate le spalle, non tenete il collo rigido per evitare problemi alla cervicale.

Chiudi gli occhi e respira

Ecco fato. Adesso sei pronto per iniziare la tua pratica di meditazione.
Chiudi gli occhi e inizia a respirare. Inspira con il naso, gonfia il petto, espira con la bocca.

Inizia a sentire, piano piano, il tuo corpo che si scalda.
Libera la tua mente da tutti i pensieri.

Eì importante che la tua mente sia sgombra prima di iniziare la tua meditazione nel tuo universo mentale personale.

Non dimenticare di tenere sempre la schiena dritta e le spalle rilassate.

Crea il tuo universo mentale

Dopo aver rilassato il tuo corpo con la respirazione, chiudi gli occhi. einizia a guardare nella tua mente. Deciderai tu quale sarà il tuo universo parallelo dove rifugiarti. Ad ogni respiro cerca di portare la mente in un luogo fantastico.

Un luogo lontano dalla realtà, lontano dallo stresso quotidinao.
Porta la tua mente al mare, o se preferisci in montagan. Oppure tra le nuvole, con gli uccelli.

Sentitili libro di viaggiare nel tuo universo aiutandoti con il tuo respiro.
te lo meriti.

Analizza il tuo corpo

Non preoccuparti se la mente comincia a fantasticare. Sei un principiante e la meditazione richiede pratica.
Se non riesci ancora a spostare la tua mente altrove, “limitati” a riportare la concentrazione sul respiro evitando di pensare ad altro.

Concentrati sul tuo corpo. Senti ogni tua singola parte.
Porta il respiro e la mente non solo all’interno della tua mente, ma anche all’iterno del tuo corpo.

Senti i tuoi chakra.

I 7 chakra

Sentiamo spesso parlare di chakra ma, cosa sono? I chakra sono 7 centri energetici situati nel nostro corpo posizionati tra la testa e la parte più bassa della spina dorsale e sono:

  • Muladhara – Chakra della terra o della radice
  • Svadhisthana – Chakra dell’acqua o sacrale
  • Manipura – Chakra del fuoco o del plesso solare
  • Anahata – Chakra del cuore
  • Visuddha – Chakra purificatore o della gola
  • Ajna – Chakra della luce o del terzo occhio
  • Sahasrara – Chakra della corona

Questi centri energetici hanno il compito di ricevere l’energia e di ridistribuirla nel resto del corpo.
Imparerai, pian piano, a spostare la tua energia nei chakra ma, se sei ancora alle prime esperienze, “limitati” a sentire il tuo corpo e immaginarlo nella posizione che hai mentre tieni i tuoi occhi chiusi.

I libri per la spiritualità

Se sei affascinato dal mondo della spiritualità e ti piacerebbe approfondire il discorso dei chakra, della meditazione e dell’elevazione della mente a qualcosa di più grande, ti suggeriamo alcuni libri che ti possono aiutare.

Alcune persone ritengono che la lettura di sacre scritture e libri incentrati sulla crescita spirituale favorisca un’ulteriore apertura verso la meditazione, stimoli la ricerca della pace interiore e risvegli l’intelligenza spirituale.

Tutorial

Se ancora non tel a senti di intraprendere il cammino della meditazione da solo, se credi di non riuscire oppure non riesci a canalizzare il tuo rensiro insieme alla tua mente, ti suggeriamo di seguire uno dei numerosi totorial che troverai online.

Ti aiuteranno nel cammino della mente, ti aiuteranno a svuotare la mente e ad andare nel tuo universo parallelo insieme a loro.

Adesso che hai a disposizione queste 10 semplici consigli su cosa fare per imparare a meditare, non hai più scuse.
Tappetino, candela e via nel tuo universo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here