Ti senti stanco e pensi di avere la febbre? Lo so, è una rogna che prima o poi almeno una volta l’anno ci passiamo tutti, ma stai tranquillo, non hai veramente nulla di cui preoccuparti, sono estremamente comuni e spesso si verificano a causa di virus stagionali. Proprio per questo per prevenire questo problema ti consiglio di leggere l’articolo sui consigli per prevenire l’influenza, almeno riuscirai a combattere e proteggere da quest’infezione.

Ricordati sempre infine che la febbre è un segno che qualcosa di straordinario e fuori dal comune sta succedendo nel tuo corpo, anzi per la precisione il corpo in quel momento sta lavorando proprio per combattere questo problema e proteggere il tuo corpo.

Le febbri causate dai virus stagionali possono durare anche una settimana ed in particolare possono farti sentire molto a disagio. Capisco il periodo storico, ti potrebbe venire qualche dubbio, ma ti ricordo che non è detto che se hai la febbre sia per forza riconducibile al Covid-19, anzi! Comunque cerca sempre di seguire tutte le accortezze per prevenire il coronavirus e starai più tranquillo.

Vediamo ora 10 cose da fare quando si ha la febbre per farla diminuire e guarire.

Riposo

La prima attività che devi sicuramente svolgere è far riposare il tuo corpo, per un adulto la febbre quando raggiunge la temperatura di 38.5° inizia a diventare debilitante, in quel momento la raccomandazione principale è semplicemente di riposare e bere molti liquidi, cercando di evitare magari inizialmente i farmaci per far combattere il corpo il virus.

Idratazione

Quando la temperatura del tuo corpo inizia ad alzarsi inevitabilmente inizierai a perdere molti liquidi, quindi un’adeguata assunzione di acqua è il consiglio principale di un piano di trattamento per infezioni che inducono alla febbre.

Un ambiente fresco

Non puoi rimanere con la febbre in un ambiente ancora più caldo, rischi di sentirti male. Cerca di mantenere la temperatura dell stanza fresca e di dormire con un lenzuolo (stagione permettendo) ti aiuterà sicuramente a mantenerti più al fresco.

Se non hai modo per rinfrescare la stanza guarda i consigli su come mantenere casa fresca senza l’uso di condizionatori, sono sempre validi!

Abbigliamento leggero

Tenere una temperatura rinfrescante è sempre importante, quindi anche vestirsi con abiti leggeri è una buona idea. Secondo alcuni studi indumenti molto caldi possono aumentare la temperatura di un bambino anche nel caso in cui non siano malati, quindi da privilegiare indumenti leggeri e traspiranti.

Spugnatura tiepida

Fa parte dei rimedi della nonna che funzionano sempre, metti un asciugamano fresco ed umido sulla fronte e sulla parte posteriore del collo, può aiutare a diminuire i sintomi della febbre. Potresti anche fare delle spugnature con acqua fresca per far diminuire la temperatura concentrandoti su zone ad alto calore come ascelle e inguine. Tutte queste misure fin’ora non sono sono ovviamente efficaci quanto l’utilizzo di alcuni farmaci per ridurre la febbre.

Paracetamolo

É uno dei primi farmaci che servono per ridurre la febbre, allevia il mal di testa e ti permette di sopprimere alcuni sintomi fastidiosi della febbre. Il paracetamolo è un farmaco comunemente usato per ridurre la febbre che allevia anche piccoli dolori. Potresti scoprire che quando hai un raffreddore o un’influenza, ci sono più sintomi da cui hai bisogno di sollievo, come tosse o congestione nasale.

Integratori

Sudando molto rischi di perdere molti liquidi e di conseguenza sani minerali, dovresti riprenderli il prima possibile per far tornare il tuo corpo ai massimi livelli. Aiutati con qualche bustina, si trovano facilmente in farmacia, ma se proprio non riesci ad uscire potresti tranquillamente acquistarle da Amazon, ce ne sono a migliaia. Questi secondo me sono i migliori:

Se aumenta o persiste vai dal dottore

Se vedi che dopo aver eseguito i primi trattamenti dopo qualche giorno la situazione non migliora o addirittura la febbre aumenta ti consiglio di andare dal medico. Quindi per prima cosa misura la febbre in modo accurato e preciso, non utilizzare i termometri vecchi di una volta ma comprane uno di ultima generazione, sono sicuramente molto più accurati e sicuri. Ormai con i termometri ad infrarossi si misura la temperatura alla perfezione e alcuni modelli addirittura hanno la possibilità di registrare le misurazioni precedenti per vedere se e di quanto è aumentata.

Con meno di una 20ina di euro ormai si acquistano facilmente, per esempio questo modello FlowerDas Termometro Frontale permette di avere una lettura della febbre precisa senza nemmeno svegliare il malato che magari sta riposando.

Una volta appurato che la febbre non è diminuita, rivolgiti ad un dottore.

Utilizza oli essenziali

Con la febbre, tra i classici sintomi influenzali troverai anche il raffreddore ed in molti casi la congestione nasale è proprio il peggior nemico. Uno dei miei consigli? Metti qualche goccia di olio essenziale nel termosifone (logicamente se ti trovi nella stagione invernale) magari all’eucalipto o alla menta. Ti stupirai di come (oltre ad avere uno splendido odore per casa, ti sentirai magicamente “stappato”.

Se ti viene d’estate ovviamente non puoi accendere i termosifoni, ma esistono centinaia di diffusori di oli essenziali, anche qui il costo è inferiore ai 20 euro ed il bello è che sono tutti modelli che fanno anche arredamento. Io personalmente ne possiedo uno che ho messo sopra l’acquario e lo accendo ogni volta che ne ho voglia dando una piacevole rinfrescata a casa. Precisamente ho acquistato questo Tenswall, si aziona con il telecomando e si può anche temporizzare.

Riposa gli occhi

Attaccarsi alla televisione talvolta è un piacere, un passatempo, ma fidati che meno riesci a far stancare il tuo organismo, prima recupererai la tua forma fisica. Guarda cosa fare quando ti annoi e troverai sicuramente qualche soluzione adatta al tuo caso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here