Molti pensano che il fai da te sia solo un modo diverso di risparmiare. Si sbagliano di grosso. Il fai da te è un eccezionale modo di personalizzare ogni vostra singola creazione.
Dare sfogo alla vostra immaginazione, ideare gli oggetti esattamente come ve li eravate immaginati, guardarli ed essere soddisfatti di voi perchè sarà il frutto del vostro lavoro.

Insomma, fai da te non indica risparmio ma, creatività.
E allora, metti in moto la tua fantasia, armati di pazienza e di “olio di gomito” e via con il “fai da te“.

Barattoli porta oggetti

Tutti noi in casa diamo invasi da barattoli di vetro ai quali non sempre sappiamo dare una destinazione d’uso.
Ecco una sorprendente idea per dargli vita e non lasciarli a prendere polvere in credenza.
Con questo facile metodo che vi indicheremo potrete dar vita a nuovi porta oggetti, portapenne, porta mestoli o semplici vasi per le vostre piantine.
Tutto quello di cui avete bisogno è:

  • Barattoli di vetro di varie dimensioni. Andranno benissimo quelli delle vecchie conserve (finite) conservati in dispensa;
  • nastri wash tape tinta unita o multicolore (a seconda della vostra idea finale);
  • elastici vari colori e varie misure;
  • forbici;
  • panno di cotone;
  • alcol etilico.

Dopo esservi procurato tutto il necessario potrete mettervi all’opera.
Il primo passaggio da fare è quello di lavare i vostri barattoli, in lavatrice o a mano, e di asciugarli. Una volta asciutti ricordate di passare l’intero barattolo con un panno imbevuto di alcool etilico.
Ecco pronti per decorare.

Una idea può essere quella di riempire tutto il barattolo con strisce monocolore una diversa dall’altra. Potrebbe essere una bella idea per un piccolo vaso da giardino o da balcone.
Ancora, potrete attaccare i vostri nastri uno dopo l’altro, utilizzando solo due colori, e alternando con gli elastici di colore opposto.
Insomma, date sfogo alla vostra fantasia e divertitevi a decorare i vostri barattoli porta oggetti.

Se volete poi dare un tocco di classe potete incollare sul coperchio una decorazione e usarlo come tappo del vostro vasetto portaoggetti.

Una alternativa al nastro wash tape sono i colori a tempera.

Piatti decorati

Siate onesti, quanti di voi hanno dei piatti in casa che fanno parte di un servizio che non usiamo oramai da anni?
Sarete tantissimi. Servizi con piatti rotti oramai messi in cantina. O piatti troppo vecchi e rovinati per poterci mangiare su o per qualunque altro motivo.

Svuota la cantina ma, non buttarli: ricicla!

Innanzitutto procurati il necessario per mettere in atto le tue opere:

  • piatti vecchi;
  • nastro carta;
  • cartoncino;
  • taglierino;
  • bombolette spray dei colori che volete in base alla vostra idea finale;
  • colla a caldo;
  • spago.

Allora, il primo passo da fare è quello di lavare per bene i vostri piatti. Rimuovete le macchie e la polvere in eccesso per avere un effetto sorprendente.
Dopo averli fatti asciugare per bene, ricopriteli interamente con del nastro adesivo. Se i piatti hanno delle decorazioni sotto preoccupati di ricordare dove si trovano in modo da usarle a tuo favore.

Dopo aver ricoperto i piatti con il nastro carta è il momento della creatività. Prendi un cartoncino e disegna l’effetto che vorrai avere sul piatto, da un animale ad un disegno astratto a qualunque forma ti venga in mente.
Disponi le figure scelte sul piatto e traccia i confini con una matita sul nastro precedentemente messo.
Ora rimuovi il nastro dal piatto facendo attenzione a lasciare coperta la parte della figura che avete scelto (Magari aiutatevi con in taglierino per questa operazione).
Finito di intagliare il vostro disegno è l’ora di usare la bomboletta spray. Su tutto il piatto, con un colore o più di uno, questo è lasciato alla vostra immaginazione. Dopo aver spruzzato l’intero piatto potrete rimuovere anche il nastro che creava la forma e potrete ammirare la decorazione finita.

Se non decidete di appoggiarli su dei mobili con degli appositi sostegni potete anche appenderli. Quindi, tagliate un pezzettino di spago e create una piccola U con l’apertura rivolta verso il basso. Fissate i due lembi con la colla a caldo dietro al piatto ed il gioco è fatto.

Potete usare questa tecnica per decorare la vostra cucina, la stanza dei vostri bambini, i vostri balconi e perché no, il vostro salone.

Scrivania vintage

Il vintage oramai spopola in ogni sua sfaccettatura. Quindi, perché non rimanere al passo con i tempi creando una scrivania versione “vintage” con del semplice materiale di recupero?
State tranquilli, non è un lavoro impossibile. Oltretutto potete scegliere voi stesso le misure necessarie in modo da crearvela su misura. Seguite attentamente.
Innanzitutto avete bisogno di :

  • legno da recupero;
  • 4 pali stretti e lunghi di ferro o plastica;
  • piastra di ferro;
  • viti;

Allora innanzitutto una volta che avete trovato il legno da recupero dovete tagliarlo, o farlo tagliare da un falegname o da posti in cui tagliano il legno, della misura che più preferite.
Se desiderate avere un piano inferiore di appoggio allora vi consigliamo di mettere due tavole una su l’altra divise da un pezzetto dello stesso legno posizionato in verticale tra di esse.
Le viti di congiunzione tra i due pannelli, se volete ottenere un effetto vintage, vi consigliamo di lasciare in evidenza (ma non sporgenti, mi raccomando !!!).
Una volta effettuato questo lavoro dovrete passare l’intero legno con della carta vetrata in modo da renderlo liscio e sicuro.
Finito questo passaggio potete lasciarlo del coloro naturale (consigliato) oppure dipingerlo del colore che volete.

E’ arrivato il momento dei piedi! Aiutatevi con delle piastre di ferro per saldare alla perfezione i piedi al tavolo e, voilà! Il gioco è fatto.
Ecco il vostro tavolo su misura vintage.

Decorazioni con i cucchiai di plastica

Per quanto vi possa sembrare strano quelle con i cucchiai di plastica sono tra le più originali decorazioni per il vostro giardino.
Con i cucchiai di plastica potrete creare delle decorazioni che parranno dei veri e propri boccioli di rose.
Quello di cui avete bisogno è:

  • Cucchiai di plastica (anche riciclati dop ouna festa, basterà lavarli);
  • colla a caldo;
  • barattoli di metallo (anche quelli dei fagioli precotti).
  • bombolette spray.

E’ tutto molto semplice. Innanzitutto devi staccare dai cucchiai il manico e conservare solo la parte superiore (ricordati di riciclare la plastica che non usi). Una volta diviso tutti i cucchiai possiamo iniziare.
Prendi il barattolo di metallo e ninizia ad attaccare i cucchiai con la colla a caldo. Inizia da sopra scendendo verso il basso e facendo in modo che i cucchiai formino dei petali.
Quando avrai finito, fai asciugare la colla e dopo colora con la bomboletta spray. I tuoi capolavori sembreranno dei boccioli. Potete usarli come porta candela, oppure come porta fiori o come preferite voi.

Triangoli da parete

Ci sono delle volte in cui un angolo della casa ci sembri troppo vuoto ma, allo stesso tempo, può risultare difficile mettere dei mobili perché sarebbero d’impiccio. Quindi, come rimediare a quella parete bianca e insignificante che proprio n on sopportate ?
Triangoli da parete, una nuova tendenza che serve a dare coloro e profondità alla casa.
Noi vi suggeriamo di usare solo di contrasto ma allo stesso tempo chiari in modo da non rischiare l’effetto “pugno nell’occhio”. Però, come vi abbiamo detto prima, il fai da te è semplicemente fantasia, quindi, fate utilizzate i colori che preferite.

Quello di cui avrete bisogno è:

  • nastro carta;
  • teli per coprire il pavimento;
  • phon;
  • pittura lavabile (noi consigliamo 4 grigi in gradazione ma siete liberi di scegliere voi i colori);
  • matita;
  • riga;
  • pennellessa morbida con contenitori per scaricare il colore.

Benissimo, adesso che vi siete procurato tutto il necessario possiamo iniziare. Innanzitutto poggiate sul pavimento i teli protettivi. Così se dovesse cadere della vernice il pavimento è salvo.
Successivamente prendete matita e righello e iniziate a disegnare i vostri triangoli sul muro, fateli come meglio preferite. Noi consigliamo di creare un effetto astratto.
Dopo aver disegnato con la matita i vostri triangoli prendete il nastro carta e mettetelo in corrispondenza dei tratti a matita. (Noi consigliamo di fare un disegno su foglio prima per avere idea di come verrà).
Iniziate poi a dipingere ogni triangolo di colore diverso fino a completamento della parete.
Se non occorre passare una seconda mano, aspettate che la vernice sia completamente asciutta e, con l’aiuto di un phon che scioglierà la colla, eliminate, con delicatezza, il nastro carta.
Ecco qui, il gioco è fatto.

L’amico Pallet!

Pallet

Tutti noi sappiamo che il pallet è oramai utilizzato anche nei locali alla moda proprio per la sua versatilità.
Con il pallet possiamo veramente creare degli spazi meravigliosi all’interno (o all’esterno) della nostra casa risparmiano su l’acquisto di mobili nuovi.
Per chi non conoscesse il pallet stiamo parlando di quelle tavole di legno che comunemente vengono usate come pedane per le casse d’acqua ad esempio.

Grazie al pallet creare tavoli, divani, mensole, fioriere etc è molto semplice.
Ad esempio, per creare un divano basta procurarsi 8 piani di pallet, dei chiodi e dei cuscini.
Posizionate tre pedane una su l’altra in senso orizzontale, create due torri. Fissatele tra di esse con i chiodi e poi passate la carta vetrata per levigarle. Prendete poi le due pedane che avete tenuto da parte e sistematele in verticale dietro le due torri. Fissatele con i chiodi e levigatele. Poi metteteci sopra i cuscini ed il gioco è fatto!
Date libero sfogo alla vostra immaginazione e divertitevi ad arredare il vostro giardino.

Découpage

Il découpage è una antica tecnica decorativa molto usata dagli artigiani veneziani. Il nome deriva dal francese découper che significa appunto tagliare.
Tecnicamente il découpage è, appunto, l’intagli di alcune figure che vengono messe su degli appositi oggetti per fungere da decoro.

Quello di cui hai bisogno inizialmente è:

  • colla vinilica;
  • acqua;
  • gel fissante per découpage;
  • pennelli, almeno due perché devi considerare tanto i tratti più grossi quanto i dettagli;
  • pezzi di giornale dai quali intaglierai le figure che avrai scelto per il tuo decoro.

Quello che dovrai fare è, una volta individuato l’oggetto da decorare e scelte le immagini da applicare, prendere un bicchiere d’acqua e iniziare a diluire la colla vinilica. Spennellate un po di colla sulla superficie da decorare, appoggiate l’immagine scelta e ricoprite di colla. Aspettate che si asciughi, pulite piano con la carta vetrata e ripassata la colla vinilica. Questo passaggio almeno tre volte. In fine, passate il gel per découpage che manterrà il vostro decoro più a lungo.
Poi, liberate la vostra fantasia e portate a nuovo oggetti oramai in disuso.

Un pouf con un copertone

Vi è mai capitato di dover cambiare solo una ruota della vostra auto e di non sapere come smaltire il copertone? Bene, abbiamo noi un’idea che fa proprio al caso vostro.
Ricreare un pouf da giardino grazie all’uso di un copertone inutilizzato, della colla e una coda.

Quello che dovete fare è, inizialmente, incollare la corda intorno al copertone dalla parte che va in strada. La parte nera per intenderci lasciando libera la parte del cerchione. Una volta ricoperto interamente il cerchione procuratevi del cartone e ritagliate due cerchi da incollare sul cerchione. Ricopriteli con collo e corta et voilà. il vostro nuovo pouf per il giardino.

Fioriera con le cassette per la frutta

fioriera

Quando andate dal contadino a prendere la vostra frutta e verdura, chiedetegli se per caso gli avanza qualche cassetta di legno. Vi sembrerà strano eppure si possono ricreare delle fiorire meravigliose grazie alle cassette di legno portafrutta.

Prendete la cassetta di legno, privatela dei suoi manici e inserite all’interno una busta nera (per evitare che la terra cada dalle fessure) poi piantate le vostre piante e incollatela al muro o su un mobiletto.

potete usarla anche come porta vasi eliminando, oltre alle maniglie, anche due strisce di legno.
Liberi nella decorazione estera.

Armadio di sedie

In molte case in affitto, soprattutto quelle che vengono affittate agli studenti, molto spesso manca un armadio. O, se invece dispongono di un armadio questo è troppo piccolo per far entrare tutto il nostro vestiario.
Così, un’idea pratica ed originale è quella dell’armadio di sedie.

Procuratevi delle classiche sedie di legno richiudibili, degli stop a L e dei chiodi. Fissate le sedie al muro una accanto all’altra con i piedi penzoloni. Tra le gambe delle sedie, normalmente, ci sono delle aste di legno che congiungono i due piedi della sedia. Ecco, questi possono essere usati per appendere le vostre grucce mentre, sulla seduta che sarà un po più in alto potete piegare i vostri maglioni o posare le vostre borse.
Se poi volete anche coprirlo con del compensato avrete anche a disposizione delle ante, altrimenti potete lasciarlo anche a vista.

Bene, adesso che hai a disposizione questi 10 consigli su cosa fare con il fai da te non hai più scuse per metterti all’opera e rimodernare casa tua.

Non dimenticate di farci sapere nei commenti quale di questi 10 consigli avete usato e come vi siete trovati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here