Open space amore e odio.

Molte case non hanno la possibilità di avere cucina e sala pranzo separati, vuoi per necessità di spazio, oppure per la struttura in essere della casa ma, se da un lato un grosso spazio ampio farà della vostra casa una dimora spaziosa e luminosa, dall’altro bisogna fare i conti con l’ordine e gli odori.

Gli odori della cucina, per quanto invitanti, a lungo andare potrebbero dar fastidio ed imperniare le tende e i divani.

Ma non temere, non dovrai alzare necessariamente un muro e dividere le due stanze, ti basterà seguire questi 10 semplici consigli per rimuovere gli odori.

Non tenere la spazzatura troppo a lungo

La prima tappa da rispettare per non avere cattivi odori in cucina è quella di non avere la spazzatura (in particolare i rifiuti umidi) troppo a lungo in cucina.

La maggior parte di noi è abituata a tenere il cestino dei rifiuti nelle immediate vicinanze della cucina, per comodità e praticità. Tuttavia, in particolare quando la preparazione del pasto prevedere pietanze con forti odori, è bene gettare immediatamente la spazzatura dopo aver finito di cucinare.

Suggeriamo di utilizzare dei cestini con il coperchio, in questo modo, finchè non riuscite a buttare la spazzatura fuori da casa, gli odori resteranno fermi li.

Non dimenticate, mai, di lasciare rifiuti con cattivo odore per troppo tempo in casa. Anche se dopo la vostra cena siete stanchi, fatevi forza ed uscite a buttarla. Al massimo vi concediamo di tenerla per una notte sul vostro balcone ma, non appena potete, gettatela rispettando la differenziata.

Ricorda, sempre, di fare la differenziata.

Cappa accesa

Visto che pensare di non cucinare, o cucinare solo cibi inodore non rientra tra le alternative che vogliamo fornirvi, la cappa accesa aiuterà.

Non privatevi delle vostre pietanze preferite, cucinate tutto quello che vi piace, carne, pesce, spezie.. divertitevi in cucina ma, per evitare che i cattivi odori restino per tutta la vostra casa, fatelo tenendo la cappa accsa.

In questo modo il fumo con gli odori verranno attirati dentro ed eviteranno di restare in tutta casa.

Tieni il piano cottura sempre pulito

Dopo aver finito di cucinare, fate in modo che il vostro piano cottura resti pulito.

Il cibo, cotto o crudo, depositato sui fornelli o sul piano cottura della cucina non farà altro che aumentare il cattivo odore nel vostro open space.

Ovviamente non dovete pulire nell’immediato. Cucinare nel pulito va benissimo ma potete permettervi di cucinare tranquillamente dopo esservi deliziata con la vostra cena.

Munitevi di un panno scracchio, rispetta il piano cottura e con una sola passata rimuove il grasso in eccesso. Aiutatevi con uno sgrassatore al limone, in questo modo disinfetterete e avrete un gradevole profumo di limone per tutta la cucina.

Usa ciotole con coperchio

Quando decidete di preparare pietanze con forti odori, se queste resteranno a riposare prima che sia pronto in tavola, assicuratevi di tenerli all’interno di coppette con dei coperchi. In questo modo il cattivo odore resterà fermo all’interno della ciotola.

Non lasciare il cibo scoperto se questo ha un forte odore. Devi imparare a gestire la tua cucina anche mentre ancora stai apparecchiando.

Vedrai che la tua cucina resterà “quasi” inodore.

Candele profumate

Per avere il tuo open space sempre con un buon odore, usa delle candele profumate.

Non solo dopo il pasto, ma anche durante il momento della preparazione dello stesso fai in modo di avere delle candele profumate.

Noi suggeriamo di prendere candele cattura odori da accendere durante la preparazione del pasto e candele profumate per rinfrescare l’odoro successivamente.

Lava spesso le tende

Se nella sala da pranzo hai delle tende appese, fai in modo di lavarle spesso.
Per quando tu cerchi di avere le accortezze sopra descritte, le fibre del tessuto delle tende potrebbero impregnarsi di tutti gli odori della cucina.

Odori della carne, del pesce, delle spezie, delle candele profumate.

Fai in modo di lavarle spesso, così il buon odore del detersivo ti aiuterà a donare la sensazione di fresco in tutta la stanza evitando, in questo modo, cattivi odori.

Pulisci il pavimento

I cattivi odori negli open space non derivano solo dal cibo cucinato ma anche dai residui lasciati in terra. Nelle fughe del pavimento o sotto le sedie.

Fate in modo di spazzare e lavare spesso. Cercate, quantomeno, di aspirare le briciole giornalmente. Se, tuttavia, non riuscite a farlo quotidianamente a causa dei vostri impegni, procuratevi un piccolo robottino così da avere un piccolo ed autonomo aiuto.

Rinfresca il divano

Così come per le tende, è importante rinfrescare costantemente le fibre del o dei divani in sala.

In particolare, sul divano spesso ci si ferma anche a mangiare. E non è un mistero il fatto che spesso briciole e residui vari restino incastrati nel divano.
Questi, però, oltre a rischiare di macchiarlo non faranno altro che spargere il cattivo odoro in casa.

Quindi, nel rispetto delle fibre del tessuto del tuo divano, rinfrescalo sempre. Fatti aiutare dal tuo rivenditore per trovare il miglior modo di pulire e rispettare il tuo divano.

Porte chiuse e finestre aperte

Se hai la possibilità di disporre di porte per separare l’open space della cucina dalla zona notte, fai in modo di tenerle chiuse mentre cucini.

In questo modo eviterai che gli odori andranno nelle altre stanze.

Cerca di avere le finestre aperte. In questo modo farai arieggiare ed evitare il perdurare degli odori nella stanza.

Evita di fumare in casa

In ultimo, ma non per importanza, evita di fumare in casa.

Evita di fumare se puoi in generale ma, se hai la necessità di fumare qualche sigaretta cerca di non farlo in casa. E tantomeno in cucina (open space).

Il cattivo odore del fumo, unito a quello delle pietanze cucinate, darà alla casa un cattivo odore difficile da rimuovere.

Quindi, se proprio devi fumare, fallo fuori in giardino/balcone.

Adesso che hai a disposizione queste 10 cose da fare per rimuovere gli odori in cucina non dovrai più temere il cattivo odore in cucina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here