I gatti sono animali dolci e affettuosi ma, delle volte, possono trasformarsi in bestie feroci. Chiunque abbia un gatto sà perfettamente che molto spesso si può essere graffiati sulle mani, braccia e a volte anche sul viso.
Nessuno ama andare in giro pieno di graffi, soprattutto nella stagione estiva dove l’abbronzatura potrebbe creare spiacevoli macchie permanenti sulla pelle.
Oltretutto, i graffi dei felini sono pericolosi per gli esseri umani perché potrebbero causare loro molte infezioni.

Ecco perché è importante insegnare al proprio gatto a non graffiare o mordere.
Vediamo allora cosa bisogna fare per non farsi graffiare dal proprio gatto.

Cosa fare dopo il graffio o il morso

Il vostro atteggiamento dopo aver ricevuto un graffio o un morso dal vostro animale domestico è fondamentale per addomesticare il vostro gatto.
Il primo consiglio che ti diamo è quello di rimanere tranquillo dopo aver subito l’aggressione da parte del tuo gatto. Ignoralo. Rientra in casa e lascialo solo. Inseguirlo, picchiarlo o punirlo potrebbe solo innervosirlo maggiormente. Non farlo nemmeno in un secondo momento, punire il gatto a distanza di tempo dall’episodio non gli farebbe capire il motivo.
Non dovrai nemmeno accarezzarlo o coccolarlo. Non capirebbe di aver sbagliato e continuerebbe a farlo. Se invece è particolarmente nervoso, lasciali una via di fuga, non bloccarlo in una stanza o in un angolo ma, al contrario, fallo correre via. Probabilmente ha reagito così perchè si è sentito in difficoltà.

Cerca di capire perchè ti ha graffiato

E’ importante capire il motivo che portato il tuo gatto a graffiarti o morderti. Potrebbero essere vari. Ha percepito un pericolo, oppure credeva di giocare con te in quel modo.
Cerca di capirne bene le motivazioni che hanno portato il tuo gatto a morderti e lavora sulla risoluzione del problema.
I gatti non graffiano mai senza motivo. Se ti ha aggredito indubbiamente ci sarà stato un motivo e tu devi capire quale sia.

Usa il linguaggio del corpo

Per educare un gatto occorre lavorare molto con il linguaggio del corpo.
Se il tuo gatto di graffia devi fargli capire che è sbagliato farlo.
Dopo aver capito il motivo dell’aggressione occorrerà risolvere la controversia. Ad esempio se ti ha graffiato perchè pensava di giocare tu tienilo fermo per qualche secondo (senza fargli mane) e urlagli no!
Se invece ti ha graffiato perchè era convinto di essere in una situazione di difficoltà allora tranquillizzalo e fagli capire che è al sicuro. Ma devi agire subito, dopo non capirà il motivo del rimprovero.

Educa il tuo gatto

Educa il tuo gatto sin da piccolo a non graffiare.
Un poco come faresti con il tuo bambino. Se lo educhi sin da piccolo lui crescerà con le lezioni che gli hai impartito. Quindi fagli mordere un topolino finto o qualsiasi gioco per gatto e quando lo fa con te rimproveralo. Così lui capirà che è sbagliato farlo con te e deve farlo solo con il suo gioco.
Vedrai che se lo farai di continuo lui, man mano che cresce, capirà che deve farlo con i suoi giochi e non con te o con i tuoi figli.
Se avrai costanza e pazienza vedrai che il tuo gatto sarà tranquillo in casa. Non ti graffierà e non morderà ne te ne i tuoi cari.
Vedrai che pian piano lui capirà che dovrà mordere o graffiare solo le sue cose. A volte i gatti hanno bisogno di graffiare anche solo per affinare i loro artigli. Allora compra a lui i suoi giochi. Capirà che li potrà e su di voi invece no. Vedrete che pian piano non avrà più intenzione di graffiarvi

Dedicagli del tempo

Per evitare che il tuo gatto possa graffiarti o morderti dovrai instaurare con lui un rapporto di fiducia.
Per avere un rapporto di fiducia con il tuo gatto devi dedicargli del tempo giornalmente.
Prova a passare ogni giorno almeno 20/30 minuti insieme al tuo gatto. Accarezzalo, gioca con lui. Educalo.
Solo passando tanto tempo insieme al tuo gatto potrai riuscire ad educarlo a non graffiarti o morderti.
Più tempo dedicherai al tuo gatto, maggiori sanno le probabilità che lui non ti graffi. D Il vostro rapporto deve essere solido, lui deve capire che sei il suo compagno di giochi e il suo padrone.

Cerca di capire se ha qualche dolore

gatto dolore

Se il tuo gatto lo vedi un pò chiuso, lo vedi che non vuole giocare e se lo accarezzi ti aggredisce senza motivo, verifica che non abbia un dolore da qualche parte.
O che magari non si senta poco bene. E’ possibile che abbia dei dolori muscolari e che tu, accarezzandolo, magari tocchi proprio il punto nevralgico provocandoli dolore. Ovviamente il gatto, una volta avvertito il dolore, ti aggredirà per difendersi.
Non sarà semplice capirlo. Dovrai passare tanto tempo insieme al tuo gatto accarezzando varie parti del corpo.
inizia dalle zampe fino al corpo ed infine la tesa.
In questo modo capirai quale sarà il punto dolente e, una volta scoperto, chiama subito il veterinario.

Fai attenzione se lo vedi nervoso

I gatti sono comuni creature pensanti quindi, potrebbero esserci delle situazione che potrebbero portarlo a renderlo nervoso. O magari potrebbe non accettare la presenza di qualcuno in casa. O un odore troppo forte.
Ovviamente, se noti che il tuo gatto è particolarmente nervoso, ignoralo.
Non giocare insieme a lui. Lascialo da solo finché non sarà lui a venire da te per fare le fusa.
Se, al contrario, ti avvicini per calmarlo quando lo vedi nervoso, lui in quel momento ti attaccherà graffiandoti o mordendoti.
Cerca di lavorare con il tuo e il suo linguaggio del corpo.

Consulta un veterinario

Veterinario

Se il tuo gatto che, normalmente, è un gatto tranquillo, giocoso, calmo, sereno. Non ti ha mai morso, non ti ha mai graffiato e non lo hai mai visto particolarmente aggressivo, improvvisamente cambia atteggiamento e inizia a mordere e graffiare, assicurati che non abbia contratto qualche malattia che possa portarlo a reazioni del genere.
In tal caso, contatta subito il veterinario. Fai attenzione, il morso del gatto può essere anche infettivo quindi, se ti ha morso, oltre al gatto dal veterinario, recati anche tu presso il tuo medico di fiducia.

Educa i bambini a trattare bene il gatto

educa i bambini

Siamo abituati a sentire che bambini e animali sono un connubio perfetto. Gli uni imparano dagli altri e, i bambini che crescono con gli animali, hanno una sensibilità maggiore.
Ovviamente, se avete in casa gatti e bambini, assicuratevi prima che il vostro gatto sia un gatto tranquillo, ben ammaestrato e che non graffi o morda nessuno.
In secondo luogo, dovrete preoccuparvi di educare anche i bambini alla presenza dei gatti. Non dovranno trattarli come giochi ma come veri e propri animali. Quindi non fategli tirare la coda, o non fateli spingere.. insomma fategli evitare tutti quei comportamenti che possano portare il gatto a difendersi graffiando poi il bambino.

Blocca il gatto quando sta per attaccare

Ultimo, ma non per importanza, consiglio è quello di bloccare l’attacco del gatto prima della sua partenza.
Se siete in sua compagnia e state giocando con lui, o lo state coccolando.. insomma, se siete in compagnia del vostro gatto e vi rendete conto che lui, d’improvviso potrebbe caricarsi per la sua aggressione, bloccatelo in tempo.
Dovrete prenderlo dalla testa ed adagiarlo per pochi secondi sul pavimento. Ovviamente non dovete premere la testa a terra e, tanto meno, usare violenza nei gesti. Dovete solo tenerlo fermo finché continua a dimenarsi. Quando sarà calmo urlate un forte “NO, NON SI FA!” e vedrete che, volta dopo volta, lui imparerà. E voi, intanto, avrete evitato un graffio o un morso.

Benissimo, adesso che avete a disposizione questi 10 consigli su cosa fare per non farti graffiare dal tuo gatto, potrete averne uno in casa senza paura di graffi e morsi.

Non dimenticate di lasciare nei commenti la vostra esperienza con l’uso dei nostri consigli. Fateci sapere quale avete usato e come vi site trovati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here